17 | PROGETTO LUCE: OTTAGONO, STRIKER e CAPRI

17 | PROGETTO LUCE: OTTAGONO, STRIKER e CAPRI

Progettato in esclusiva da Geopietra il sistema semplice e innovativo per un montaggio senza spaccature.

Grazie al nuovo sistema Geopietra, OTTAGONO, STRIKER e CAPRI possono essere integrati a murogeopietra, su muratura tradizionale o su isolamento termico esterno, senza tasselli e spaccature, eliminando qualsiasi problema di ponte termico e restituendo la massima libertà progettuale.

S-SCI BASE e SCATOLA INOX per installazione a parete, con regolazione di profondità, adattabile ai diversi spessori* del rivestimento Geopietra.

* La profondità della scatola inox si adatta allo spessore della pietra ricostruita Geopietra e non a quello del mattone Terrakotta. 

17.1 MONTAGGIO BASE E SCATOLA INOX

BASE e SCATOLA in ACCIAIO INOX con regolazione di profondità per installazione a parete filo pietra dei corpi luce OTTAGONO, STRIKER e CAPRI.

La BASE consiste in una lamina di acciaio pretagliata con quattro ali centrali che piegate a 90° formano il sostegno della SCATOLA. Per capire il lato esatto verso il quale effettuare la piega, avvicinare la BASE alla SCATOLA in modo da far combaciare i fori in cui successivamente andranno le viti di fissaggio dei due pezzi.

Verificato il lato, piegare le quattro lamine fino a formare un angolo retto con la base.

Sulla BASE si trovano 3 fori, scegliere l’altezza desiderata secondo lo spessore del modello di rivestimento GEOPIETRA scelto. Inserire la SCATOLA sulla BASE piegata e bloccarla con le 4 viti in dotazione.

Per evitare che residui di collante Geocoll e malta fugante GEOBI vadano a sporcare l’involucro, o ad ostruire i fori filettati, proteggere la SCATOLA con nastro carta prima della posa.

Tracciare sulla parete la posizione esatta del punto luce desiderato, rispettando orizzontalità e verticalità.

Tracciare il perimetro della BASE.

Far aderire, in corrispondenza dei punti di appoggio della BASE, il collante Geocoll di adeguata pastosità (come per la posa del rivestimento Geopietra).

Lasciare visibili almeno 2 punti di riferimento, che serviranno da traccia per mantenere l’orizzontalità della BASE.

Collocare la BASE con la SCATOLA fissata, in modo che i fori di aggancio di OTTAGONO o della PIASTRA di supporto di STRIKER (S-SUP), siano in posizione orizzontale.

Effettuare una certa pressione per far fuoriuscire il collante Geocoll in eccesso dai fori esistenti e spalmarlo a coprire le ali della BASE.

A collante ancora fresco ricontrollare l’orizzontalità.

Per collegare i vari contenitori tra loro, utilizzare una guaina di 10 mm di diametro, possibilmente con filo elettrico già inserito o piccolo filo di ferro di traino, fissarla con collante Geocoll al fondo.

I punti luce possono essere montati in serie e l’eventuale trasformatore può essere inserito in altra sede adeguata e separata.

Coprire le ali della BASE con il rivestimento GEOPIETRA in modo da bloccarla al fondo. Scegliere le pietre di spessore più basso per rivestire la guaina in modo da ottenere una posa armoniosa e piana.

Procedere con la stuccatura utilizzando la malta GeoBi e ad indurimento avvenuto, tagliare con un cutter il nastro adesivo, a filo stucco, scoprendo il profilo della SCATOLA.

 

 

Ultimati i collegamenti elettrici potranno essere installati i corpi luce OTTAGONO, STRIKER o CAPRI secondo necessità.