Come un telescopio puntato verso il lago

/ / / /
Come un telescopio puntato verso il lago

L’edificio è progettato come una casa passiva e soddisfa i più recenti requisiti di efficienza energetica. Nella casa sul Längsee il legno è il materiale da costruzione naturale, utilizzato per la struttura della casa che nell’interior design in una combinazione di larice e pino cembro. Il basamento in murogeopietra conferisce un aspetto solido, concreto alla nuova costruzione inserendola perfettamente nell’ambiente circostante. In realtà, il proprietario avrebbe voluto riqualificare la casa vecchia 120 anni ma, il tessuto edilizio era troppo debole e quindi a malincuore ha dovuto decidere per la demolizione. Oggi è molto soddisfatto della nuova soluzione. "È diventato un edificio attraente. "I due materiali, pietra e legno, sono stati utilizzati per creare due unità abitative utilizzabili separatamente. Il “telescopio”, come è stato soprannominato il piano superiore, si trova, sulla base in murogeopietra, ruotato di 90 gradi. L’ampio frontale in vetro con una terrazza antistante si concentra sulla vista del pittoresco paesaggio intorno al lago.

Con il suo concetto architettonico, l'architetto Stefan Kogler ha ricreato lo stile del vecchio edificio e lo ha interpretato in modo contemporaneo. "Questo orientamento consente un migliore utilizzo della radiazione solare e offre una vista meravigliosa sul Längsee", spiega Kogler. Il cliente ha scelto deliberatamente il legno che per lui rappresenta calore e natura. "La connessione tra uomo e natura è molto importante per me", afferma.

Vari mobili come cassapanche e armadi originali della casa sono stati restaurati e completano i nuovi arredi, che sono prodotti in larice come i pavimenti, le scale, le finestre e il rivestimento dei balconi. Legno di pino cembro nelle camere da letto per un sonno salutare. L’originale texture di murogeopietra è stata scelta per rivestire l’isolamento termico esterno delle facciate. Il modello squadrato STINO nella tonalità marrone costa crea un piacevole effetto di contrasto con la malta bicomponente GeoBi, grana grossa / colore marche, utilizzata per la stilatura dei giunti tra le pietre.

Nella sua duplice funzione di architetto e capomastro Stefan Kogler affina la sua capacità di conciliare perfettamente i desideri dei suoi clienti e le condizioni locali. Per lui l’architettura, come tutto nella vita, è una questione di pura passione.

In questo articolo: murogeopietra modello STINO.

Photo by: Skape architecture by Stefan Kogler

Arch. Stefan Kogler

“S K A P E ARCHITECTS” Il tutto perfetto.

Stefan Kogler e il suo team sono specializzati nella ristrutturazione di edifici storici, riuscendo a combinare la ‘sostanza’ edilizia tradizionale dell’edificio con l’architettura contemporanea. “Tre sono le cose determinanti: l’aspetto, un progetto tecnicamente maturo e la riuscita della realizzazione”, sottolinea Stefan Kogler. Stefan Kogler è nel novero degli architetti pluripremiati – oltre al premio "House of the year" ricevuto a Londra, è già stato insignito del "Gad award", del Premio Archilegno del Politecnico di Graz, di un riconoscimento come "substainable project" e del premio Eichholzer. Grazie alla sua pluriennale attività internazionale svolta a Londra, Stefan Kogler è membro del Royal Institute of British Architects (RIBA). Nella sua formazione complementare come costruttore, si occupa intensamente dei temi della sostenibilità e dell’efficienza energetica. Grazie al suo senso pratico, nei suoi progetti combina abilmente forma e funzione.

www.skape.co.at