Filosofia

Ogni muro è una porta. Dietro ciò che appare come limite si nasconde un’opportunità… C’è sempre un modo oltre, attraverso, intorno.

È sfogliando l’album Geopietra che incontriamo lo sguardo del fotografo; fragili vibrazioni di luce e d’amore, riflesse nei suoi occhi, si trasformano in particelle di materia nuova. In duplici scatti la memoria plasma luoghi e sentimenti, interseca tempo e spazio, incontra realtà e immaginario. La vita si svela nel suo creativo fluire tra luce e ombra.

In natura la quiete non esiste. Tutto è animato da una incessante forza vitale. Geopietra conosce a fondo questa pulsazione incessante della vita. Le vecchie pietre, infatti, ci ricongiungono agli antenati e tengono acceso il ricordo di una millenaria saggezza. Risvegliano dentro di noi il rispetto per quei valori dell’esistenza che la natura ha tramandato nel corso dei millenni.

Esseregeo vuol dire ricordarsi di essere stati bambini, di aver corso per ore in un prato o aver seguito con tenacia il volo di una farfalla; rievocare quell’entusiasmo e quella purezza, perchè ci conducano alle cose davvero essenziali della vita. Esseregeo vuol dire vivere in armonia con la terra, sapere che essere fedeli alla natura aiuta a far crescere con amore la parte migliore di noi.

Geopietra crea la sua pietra ricostruita ispirandosi da sempre al legame uomo – natura; riuscendo ad infonde in questo materiale tutte le sensazioni e la passione che la sola tecnica non può trasmettere.

L’amore e il rispetto per la natura, di cui siamo parte viva e integrante, ci hanno sempre guidato nella realizzazione e nello sviluppo dei nostri materiali abbiamo così voluto trasmettere in queste immagini il dialogo armonioso che la nostra pietra ha instaurato con l’ambiente naturale.

Un amore reciproco, un’assoluta corrispondenza emotiva, legano l’uomo e la pietra in queste immagini: il corpo suggerisce la forma, le proporzioni; la pietra evoca il gesto, il sentimento. Un omaggio alla bellezzanaturale, primordiale, universale.